Etruschi!


(Disponibile solo l'inizio del testo)


Per ottenere il testo completo contattare l'autore (N.B. togliere il nome dell'animale dall'indirizzo)

I diritti d'autore di "Etruschi!" sono protetti e tutelati dalla Soc. S.I.A.E. (Società Italiana degli Autori ed Editori). Le rappresentazioni e pubblicazioni sono soggette a royalty. Ogni richiesta relativa ai diritti d'autore, dovrà essere indirizzata a: S.I.A.E. / Sezione D.O.R. / Viale della Letteratura, 30 / 00144 Roma - Italy - L'autore richiede di essere informato per ogni produzione del presente lavoro - L'autore può essere contattato attraverso la S.I.A.E., o con e-mail (N.B. togliere il nome dell'animale dall'indirizzo)


Classificazione:
Tragicommedia.
Riassunto:
"Etruschi!" - Tragicommedia scritta nel 2005.
Maro è un viaggiatore nel tempo con una missione da compiere: salvare i propri concittadini etruschi e la propria cultura dall'assorbimento totale al pragmatismo della potenza romana. Per lui è l'anno 217 A.C., siamo in Etruria, vicino al lago Trasimeno, il luogo dell'ultima vittoria di Annibale sui romani. Ma per Gianni ed Elisa, assistenti volontari a Perugia, in una casa-famiglia sostitutiva del manicomio, e Joslynn, una ricercatrice psichiatrica dell'università californiana di Berkeley, Maro è uno psicopatico, la sua anomalia di comportamento è sentirsi etrusco ed ha anche una strana, inestinguibile sete di Coca-Cola ůMa è proprio così? Quando entra in scena Serrano, un concittadino etrusco di Maro diventato legionario romano, che barcolla essendo appena stato ferito nella battaglia del Trasimeno contro Annibale, i nostri guardiani contemporanei della salute sociale, iniziano ad avere dei dubbi.
Il misterioso istinto arcaico di Maro, non ancora viziato dall'intellettualismo, coabita con la volontà di potenza romana, già popolo dell'idea, già stranamente moderno. I dialoghi assurdi che ne seguono suscitano risate e riflessioni. In questo clima tragicomico, consapevole della tragedia in corso che porterà alla scomparsa della raffinata cultura etrusca, Maro tenta disperatamente di resistere. Ma la civiltà contemporanea è iniziata, non c'è più spazio per la gioiosità del vivere. Allora come adesso l'inesorabile semplicità della forza incombe su ogni diversità, riconoscibile allora come adesso, e non può più essere fermata.
Personaggi:
MARO - Un vecchio psicopatico. La sua anomalia di comportamento è che si sente etrusco.
GIANNI - Ha 21 anni circa. E' un obiettore di coscienza. Assiste Maro. Parla con accento romanesco. Farà anche "Regolo, Marco Attilio" console di Roma.
ELISA - Ha 25 anni circa. Volontaria. Attrice. Assiste Maro. E' maniaca della pulizia.
JOSLYNN - Ha sui 50 anni. E' americana. Psichiatra. Parla con lieve accento straniero. Farà anche "Culni" donna etrusca.
SERRANO - Ha sui 40 anni. Etrusco. Un fantasma evocato da Maro. Veste da legionario romano.
Durata:
90 minuti circa.
Critiche:
Il testo non è stato recensito.
Condizioni per la messa in scena:
"Etruschi!" è protetto dalla Soc. S.I.A.E. (Società Italiana degli Autori ed Editori) Sezione D.O.R. Viale della Letteratura, 30 - 00144 Roma - Italia.

Per contattare l'autore (N.B. togliere il nome dell'animale dall'indirizzo) (che chiede di essere informato di ogni produzione del presente lavoro)